I PREMI UBU 2005


Premio Ubu 2005
Spettacolo dell’anno
Professor Bernhardi
regia di Luca Ronconi

(Piccolo Teatro di Milano)


Premio Ubu 2005
Miglior regia
Luca Ronconi
Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler


Premio Ubu 2005
Miglior scenografia
Margherita Palli
Professor Bernhardi e La Centaura di Giovan Battista Andreini


Premio Ubu 2005
Miglior attore
Massimo De Francovich
Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo Stato di Ruggero Cappuccio


Premio Ubu 2005
Miglior attrice
Maria Paiato
La Maria Zanella di Sergio Pierattini


Premio Ubu 2005
Miglior attore non protagonista
Massimo Popolizio
Professor Bernhardi


Premio Ubu 2005
Miglior attrice non protagonista
Francesca Mazza
Ada, cronaca familiare – Aqua marina
di Fanny & Alexander da Vladimir Nabokov


Premio Ubu 2005
Nuovo testo italiano
Scemo di guerra
di Ascanio Celestini


Premio Ubu 2005
Nuovo testo straniero ex aequo

Bingo
di Edward Bond
(Teatro Out Off)

Tre pezzi facili
di Martin Crimp
(Accademia degli artefatti)


Premio Speciale Ubu 2005


Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni


Marco Baliani
, per il lavoro con i ragazzi di Nairobi in Pinocchio nero, un progetto che esalta un lungo percorso di narratore in perenne confronto con i temi della ribellione e dell’ingiustizia

Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale alla ricerca della grande letteratura compiuto in Ada, cronaca familiare, misurandosi con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentazione, attraverso una molteplicità di media e di chiavi espressive

Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato raggiunto dall’Elettra diretta da Andrea De Rosa per il Teatro Mercadante, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio


Premio Ubu 2005
Miglior spettacolo straniero presentato in Italia:
The Busker’s Opera
di Robert Lepage
(Robert Lepage – Ex Machina)



Le Nominations Premi Ubu 2005

1. Spettacolo dell’anno
Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
Scemo di guerra di e con Ascanio Celestini (Ascanio Celestini)

2. Miglior regia
Luca Ronconi (Professor Bernhardi)
Antonio Latella (Edoardo II)
Pippo Delbono (Urlo)

3. Miglior scenografia
Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)

4. Miglior attore
Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo Stato) Luigi Lo Cascio (Nella tana)
Marco Foschi (Bestia da stile)
Danilo Nigrelli (Edoardo II)

5. Miglior attrice
Maria Paiato (La Maria Zanella)
Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)

6. Miglior attore non protagonista
Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
Luca Lazzareschi (Re Lear)
Luciano Virgilio (Spettri)

7. Miglior attrice non protagonista
Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
Cinzia Spanò (Bestia da stile)
Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)

8. Nuovo attore o attrice (under 30)
Nessun attore ha raggiunto il quorum

9. Nuovo testo italiano
Scemo di guerra di Ascanio Celestini
Salmagundi di Marco Martinelli
Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan

10. Nuovo testo straniero
Bingo di Edward Bond
Tre pezzi facili di Martin Crimp
Io mi chiamo Isbjörg, io sono un leone di Vigdís Grímsdóttir (ad. Hávar Sigurjónsson)

11. Miglior spettacolo di teatro-danza
Nessuno spettacolo ha raggiunto il quorum

12. Premi speciali
Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni
Marco Baliani per il lavoro con i ragazzi di Nairobi in Pinocchio nero, un progetto che esalta un lungo percorso di narratore in perenne confronto con i temi della ribellione e dell’ingiustizia
Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale alla ricerca della grande letteratura compiuto in Ada, cronaca familiare, misurandosi con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentazione, attraverso una molteplicità di media e di chiavi espressive
Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato raggiunto dall’Elettra diretta da Andrea De Rosa per il Teatro Mercadante, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio

13. Miglior spettacolo straniero presentato in Italia
The Busker’s Opera di Robert Lepage
I La Galigo di Robert Wilson
Il sogno di Andersen di Eugenio Barba



Le schede del ballottaggio

“Alla raccolta delle prime votazioni è seguito anche quest’anno il ballottaggio tra le nominations riportate qui sopra. Ciascuno dei 55 critici partecipanti doveva scegliere un solo candidato per categoria, tra le nominations emerse per ogni voce nella prima votazione, che avessero ottenuto almeno 6 consensi.

Pubblichiamo qui di seguito le preferenze espresse dai giurati nel secondo turno che non sono pubblicate sul Patalogo, precedute dall’elenco delle categorie che saranno poi indicate per numero. Nei casi in cui ne siano state espresse due, è stata considerata la prima scelta.”

1. Spettacolo dell’anno
2. Regia
3. Scenografia
4. Attore
5. Attrice
6. Attore non protagonista
7. Attrice non protagonista
8. Nuovo attore o attrice (under 30)
9. Nuovo testo italiano
10. Nuovo testo straniero
11. Spettacolo di teatro-danza
12. Premi speciali
13. Miglior spettacolo straniero presentato in Italia

Carmelo Alberti:
1. Scemo di guerra di e con Ascanio Celestini
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi)
3. Margheritra Palli (Professor Bernhardi)
4. Marco Foschi (Bestia da Stile)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Cinzia Spanò (Bestia da Stile)
8. nella prima votazione, nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi Marco Martinelli
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione, nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. The Busker’s Opera di Robert Lepage

Antonio Audino:
1. Scemo di guerra di e con Ascanio Celestini
2. /
3. /
4. Luigi Lo Cascio (Nella Tana)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. /
7. /
8. nella prima votazione, nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione, nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. /

Sandro Avanzo:
1. Professor Bernhardi
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Margheritra Palli (Professor Bernhardi)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione, nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Io mi chiamo Isbjörg, io sono un leone di Vigdìs Grìmsdòttir
11. nella prima votazione, nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12.Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Roberto Barbolini:
1. Scemo di guerra di e con Ascanio Celestini (Ascanio Celestini)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Danilo Nigrelli (Edoardo II)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7.Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione, nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. /
11. nella prima votazione, nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.

13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Rossella Battisti:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Luigi Lo Cascio (Nella tana)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12.Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Mario Brandolin:
1.Scemo di guerra di e con Ascanio Celestini
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5./
6. Luciano Virgilio (Spettri)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. /
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Giorgio Sebastiano Brizio:
1. Urlo di Pippo Delbono
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Danilo Nigrelli (Edoardo II)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Luciano Virgilio (Spettri)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. Il sogno di Andersen (Eugenio Barba, Odin Teatret)

Claudia Cannella:
1. Scemo di guerra di e con Ascanio Celestini
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. Io mi chiamo Isbjörg, io sono un leone di Vigdìs Grìmsdòttir
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. /

Roberto Canziani:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Luigi Lo Cascio (Nella tana)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Luciano Virgilio (Spettri)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9.Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11.nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Moreno Cerquetelli:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Marco Foschi (Bestia da stile)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan
10.Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Mario Cervio Gualersi:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Luciano Virgilio (Spettri)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Antonella Chini:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Luigi Lo Cascio (Nella tana)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan
10. /
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Rita Cirio:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Luciano Virgilio (Spettri)
7. /
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Sergio Colomba:
1.Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9.
Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Franco Cordelli:
1. /
2.Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. /
4. Marco Foschi (Bestia da stile)
5. /
6. /
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. /

Masolino D’Amico:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. /
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10.Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
13. /

Titti Danese:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4.
Marco Foschi (Bestia da stile)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6.Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. Il sogno di Andersen (Eugenio Barba, Odin Teatret)

Stefano De Stefano:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2.Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Danilo Nigrelli (Edoardo II)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan
10.Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Siro Ferrone:
1. Scemo di guerra di e con Ascanio Celestini
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Io mi chiamo Isbjörg, io sono un leone di Vigdìs Grìmsdòttir
11.nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Enrico Fiore:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. /
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7.Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8.nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Nico Garrone:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12.Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Gastone Geron:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Piergiorgio Giacchè:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3.Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan
10. /
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. Il sogno di Andersen (Eugenio Barba, Odin Teatret)

Maria Grazia Gregori:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Enrico Groppali:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. /
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. Il sogno di Andersen (Eugenio Barba, Odin Teatret)

Gerardo Guccini:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Luigi Lo Cascio (Nella tana)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. /
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Osvaldo Guerrieri:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. /
7. /
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. /
10. /
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
13. Il sogno di Andersen (Eugenio Barba, Odin Teatret)

Carlo Infante:
1. /
2. /
3. /
4. /
5. /
6. /
7. /
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. /
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. /
13. /

Fausto Malcovati:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Danilo Nigrelli (Edoardo II)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Gianni Manzella:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Marco Foschi (Bestia da stile)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Enrico Marcotti:
1.Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Luciano Virgilio (Spettri)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. Bingo di Edward Bond
11.nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Massimo Marino:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Luigi Lo Cascio (Nella tana)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Luciano Virgilio (Spettri)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Claudio Meldolesi:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. Il sogno di Andersen (Eugenio Barba, Odin Teatret)

Renata Molinari:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. /
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. /
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Valeria Ottolenghi:
1.Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13.The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Renato Palazzi:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan
10. Io mi chiamo Isbjörg, io sono un leone di Vigdìs Grìmsdòttir
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13.I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Carlo Maria Pensa:
1.Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. /
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. /
10.Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. /
13. Il sogno di Andersen (Eugenio Barba, Odin Teatret)

Paolo Petroni:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Cinzia Spanò (Bestia da stile)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Il lavoro rende liberi di Vitaliano Trevisan
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Oliviero Ponte di Pino:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.

Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Magda Poli:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10.Io mi chiamo Isbjörg, io sono un leone di Vigdìs Grìmsdòttir
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13.The Busker’s Opera (Robert Lepage, Ex-Machina, Québec City)

Walter Porcedda:
1. Scemo di guerra di e con Ascanio Celestini (Ascanio Celestini)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Franco Quadri:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Antonio Latella (Edoardo II di Christopher Marlowe)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Danilo Nigrelli (Edoardo II)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. /
10. Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Domenico Rigotti:
1.Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Maria Pilar Perez Aspa (Troiane)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10.Bingo di Edward Bond
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. I la Galigo (Robert Wilson, Change Performing Arts e Purnati Fundation for the Arts)

Rodolfo Sacchettini:
1. /
2. /
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Marco Foschi (Bestia da stile)
5. /
6. /
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. /

Mariateresa Surianello:
1. Urlo di Pippo Delbono (Pippo Delbono, Ert-Emilia Romagna Teatro, Teatro di Roma, Festival d’Avignon)
2. Pippo Delbono (Urlo)
3. Fanny & Alexander (Ada, cronaca familiare)
4. Luigi Lo Cascio (Nella tana)
5. Maria Paiato (La Maria Zanella)
6. Massimo Popolizio (Professor Bernhardi)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
Marco Baliani per il lavoro coi ragazzi di Nairobi tradotto in Pinocchio nero con un progetto il cui valore sociale, politico ed etico porta a risultati espressivi che esaltano un lungo percorso di narratore in perenne confronto coi temi della ribellione e dell’ingiustizia.
13. /

Francesco Tei:
1.Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Mariangela Melato (La Centaura e Chi ha paura di Virginia Woolf?)
6. Luciano Virgilio (Spettri)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Salmagundi di Marco Martinelli
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Giuliano Scabia, instancabile reinventore di un immaginario teatrale contemporaneo attraverso l’opera di drammaturgo, raccontatore, compagno di giochi, maestro, non solo ex cathedra, di molte generazioni.
Hubert Westkemper per una vita dedicata a creare una sonorità teatrale, culminante nell’altissimo risultato conseguito nell’Elettra, regista Andrea De Rosa, con l’uso degli olofoni in funzione di linguaggio.
13. Il sogno di Andersen (Eugenio Barba, Odin Teatret)

Ettore Zocaro:
1. Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler (Luca Ronconi, Piccolo Teatro di Milano)
2. Luca Ronconi (Professor Bernhardi di Arthur Schnitzler)
3. Margherita Palli (Professor Bernhardi e La Centaura)
4. Massimo De Francovich (Professor Bernhardi e Paolo Borsellino Essendo stato di Ruggero Cappuccio)
5. Lucilla Morlacchi (La monaca di Monza)
6. Luca Lazzareschi (Re Lear)
7. Francesca Mazza (Ada, cronaca familiare – Aqua marina)
8. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
9. Scemo di guerra di Ascanio Celestini
10. Tre pezzi facili di Martin Crimp
11. nella prima votazione nessuno ha raggiunto il quorum di 6 voti per accedere al ballottaggio
12. Fanny & Alexander per il viaggio pluriennale Ada, cronaca familiare che li ha indotti a esprimere l’ambiguità della grande letteratura misurandosi con molteplicità di media e di chiavi espressive con una realtà scenica che trascende la necessità di rappresentare.
13. Il sogno di Andersen (Eugenio Barba, Odin Teatret)